Lezione di cinema | L'invenzione dell'irrealtà

Nel secondo programma del progetto Il Cinema Ritrovato Fuori Sala / sezione “Storia permanente del cinema”, da sabato 30 gennaio, la nuova lezione di Gian Luca Farinelli “L’invenzione dell’irrealtà” (che va a sostituire l’attuale “Lumière! La scoperta del cinema”).
In streaming su MYmovies.it

Secondo appuntamento per esplorare la storia del cinema scoprendo legami evidenti tra film all’apparenza lontani. Dopo l’invenzione della realtà, ecco quella dell’irrealtà.

A partire da Georges Méliès, pioniere del cinema fantastico, trucchi e illusioni diventano gli strumenti prodigiosi che permettono di dar vita sullo schermo all’impossibile, al magico, alla fantasia, incantando gli spettatori. Il sogno è la materia di cui son fatti i film.

Accompagna la lezione una selezione di pietre miliari del cinema delle origini:

L’Homme orchestre (1’31″), (Francia/1900) di Georges Méliès
Roi des Dollars (1’52″), (Francia/1905) di Segundo de Chómon 
Petit Jules Verne (5’59″), (Francia/1907) di Gaston Velle
Electric Hotel (8’01), (Francia/1908) di Segundo de Chómon
Insaisissable Pickpocket (4’57″), (Francia/1908) di Segundo de Chómon
La Fée aux fleurs (1’52″), (Francia/1905) di Gaston Velle
Voyage sur Jupiter (10’08″), (Francia/1909) di Segundo de Chómon
Raggio di sole (13’56″), (Italia/1912) di Arrigo Frusta

Le musiche sono di Daniele Furlati, fatta eccezione per quella di Voyage sur Jupiter che è di André Desponds.