Questo sito utilizza cookies di terze parti, necessari al suo funzionamento e alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

Monica Bellucci domenica al Lumière

Ospiti
14/01/2022

Domenica 16 gennaio, alle ore 18, l’attrice sarà al Lumière per presentare il film The Girl in the Fountain, nel quale omaggia Anita Ekberg.

Monica Bellucci sarà al Cinema Lumière (Piazzetta Pasolini) domenica 16 gennaio, alle ore 18, per presentare The Girl in the Fountain, lavoro firmato da Antongiulio Panizzi, nel quale la stessa Monica Bellucci veste i panni di Anita Ekberg, in un film che mescola fiction e documentario.
Quella di Anita Ekberg che s’immerge nella Fontana di Trevi nella Dolce vita di Fellini è una delle immagini più iconiche della storia del cinema. Grazie a quel film epocale l’attrice divenne diva internazionale, ma la sua vita fu tutt’altro che dolce. Molti anni dopo, lanciò un appello a Fellini, proponendo di girare insieme La vita amara: aveva solo cinquant’anni ma la sua carriera era al tramonto. Antongiulio Panizzi, documentarista e autore televisivo, approda al lungometraggio con una riflessione sul rapporto tra stardom, successo e popolarità.

————————————-

Domenica 16 gennaio, ore 18, Cinema Lumière (Piazzetta Pasolini)
THE GIRL IN THE FOUNTAIN (Italia-Svizzera-Francia/2021) di Antongiulio Panizzi (80’)
Correva l’anno 1960 quando le curve sinuose di un’attrice dalla bellezza dirompente, Anita Ekberg, sconvolgevano le acque di Fontana di Trevi e il mondo intero. Proprio in quella scena iconica de La Dolce Vita di Federico Fellini, la storia del cinema e la memoria collettiva ha cristallizzato la giunonica diva svedese. Ma persona e personaggio di un film non sono la stessa cosa e, per una vita, Anita si è battuta per dimostrarlo. The Girl in the Fountain è il racconto di un’attrice divorata dalla sua stessa icona attraverso la voce e la sensibilità di Monica Bellucci che con attenzione e delicatezza si mette alla ricerca di quel personaggio, per riscattarne la figura stereotipata della “ragazza nella fontana”. Un dialogo impossibile tra due donne e dive di epoche diverse con cui la Bellucci riscopre il percorso di una donna libera e indipendente.
In collaborazione con Fice Emilia-Romagna

Antongiulio Panizzi è un regista e autore per la TV laureato in architettura. Ha lavorato per più di quindici anni per i maggiori network italiani, principalmente in programmi di intrattenimento culturale e docureality. Ha firmato il documentario My Way – The Rise and Fall of Silvio Berlusconi, scritto da Alan Friedman e diffuso su Netflix, e diversi documentari per Sky Classica sul Teatro Alla Scala.

Gallery

keyboard_arrow_left keyboard_arrow_right