Sotto le stelle del cinema

17/06/2021

52 serate di Sotto le stelle del cinema a Bologna, in Piazza Maggiore e LunettArena.
Dal 21 giugno al 14 agosto.
Ingresso gratuito con prenotazione.
Promosso dalla Cineteca di Bologna, nell’ambito di Bologna Estate 2021.

52 sere d’estate Sotto le stelle del Cinema: due schermi, in Piazza Maggiore e alla Lunetta Gamberini. Un cartellone che va dal 21 giugno al 14 agosto, e che a fine luglio intreccerà il programma serale della 35ª edizione del festival Il Cinema Ritrovato (20-27 luglio), eccezionalmente spostato in avanti rispetto al tradizionale appuntamento di fine giugno.

È questo il regalo che la Cineteca di Bologna, nell’ambito di Bologna Estate 2021, fa alla cittadinanza anche in un anno in cui la realizzazione di manifestazioni di spettacolo è passata attraverso molte difficoltà.

Piazza Maggiore e LunettArena

Anche quest’anno si accenderà il grande schermo di Piazza Maggiore, segnale di ripartenza atteso da un’intera comunità, per restituire al cinema la sua dimensione, quella di uno degli schermi più grandi d’Europa, quella di uno spettacolo da vivere assieme, rispettando naturalmente tutte le norme per la visione in sicurezza.

E poi si rinnova lo schermo gemello, dopo la felice esperienza dello scorso anno alla Barca: allo schermo di Piazza Maggiore si affianca quello della LunettArena, allestita alla Lunetta Gamberini, che proporrà tutte le sere, in contemporanea, alle ore 21.45, lo stesso programma di Piazza Maggiore. Due esperienze complementari, per offrire al pubblico un’opportunità ulteriore: in Piazza Maggiore, la magia monumentale di Bologna, alla LunettArena, una visione immersa nel verde. In Piazza Maggiore verranno accolte 1.000 persone tutte le sere, alla LunettArena 750 persone.

 

La sicurezza e le modalità d’accesso

L’accesso alle proiezioni è uno degli aspetti chiave per garantire lo svolgimento in totale sicurezza di Sotto le stelle del cinema.

Come per tutte le manifestazioni di spettacolo che prendono vita in questo momento, anche per accedere alle proiezioni in Piazza Maggiore e alla LunettArena sempre gratuite, lo ricordiamo – sarà necessaria una prenotazione (scopri le modalità di prenotazione), da effettuarsi online, per la maggior parte dei posti disponibili. Dal sito della Cineteca di Bologna sarà possibile prenotare un massimo di 4 posti a serata. Ogni giorno il sistema si aggiornerà e farà un passo in avanti: saranno quindi disponibili, ogni volta, le prenotazioni di 8 serate consecutive, a partire dal giorno stesso in cui si accede al sistema di prenotazione. Un esempio: il giorno 5 agosto, accedendo al sito della Cineteca di Bologna, potrò prenotare le proiezioni dei giorni 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11 e 12 agosto.

Con la ferma intenzione di realizzare una manifestazione il più inclusiva possibile, mantenendo quindi lo spirito più puro di un appuntamento adorato da tutti bolognesi, si potrà prenotare un numero di biglietti anche senza accedere al sistema online. Agli sportelli di Bologna Welcome, sotto al Voltone di Palazzo del Podestà (aperti dal lunedì al sabato dalle ore 10 alle ore 19, la domenica dalle ore 11 alle ore 17), si potranno ritirare i biglietti (sempre gratuiti) disponibili. C’è la possibilità di disdire la prenotazione. In caso di mancata disdetta e mancato ingresso per 3 volte, non sarà più possibile effettuare nuove prenotazioni e decadranno tutte quelle in corso.

L’accesso alle sedie di Piazza Maggiore e LunettArena sarà possibile entro le ore 21.15. La composizione dei posti disponibili in Piazza Maggiore sarà calcolata naturalmente nel rispetto delle norme di distanziamento e tutti gli spettatori saranno naturalmente tenuti a rispettare il posto loro assegnato. Dove non sarà possibile sedersi, ci saranno comunque indicazioni molto chiare. La mascherina va indossata sempre.

L’area delle sedute dedicata agli spettatori sarà delimitata e accessibile solo tramite prenotazione. Nei “corridoi” che rimarranno liberi in Piazza Maggiore non sarà possibile sostare, ma solo circolare. Per questa, come per tutte le altre indicazioni e limitazioni che abbiamo ora elencato, chiediamo naturalmente la massima collaborazione al pubblico bolognese.

Il cartellone

Un cartellone con il cinema italiano che quest’anno non ha visto la sala (L’isola delle rose, Gli indifferenti) e i restauri dei nuovi classici (Fantozzi, Febbre da cavallo, Il toro, Lamerica, La cosa, Ferie d’agosto). L’omaggio ai giganti: Giulietta Masina, Aldo Fabrizi, Ennio Morricone

Un cartellone che si inaugurerà lunedì 21 giugno con una bolognese in grande ascesa, Matilda De Angelis che presenterà L’incredibile storia dell’Isola delle Rose, diretto da Sydeny Sibilia, esempio di cinema a cui è mancata la sala cinematografica lo scorso inverno e che trova ora i magnifici grandi schermi di Piazza Maggiore e della LunettArena.

Un discorso che possiamo estendere anche agli Indifferenti che Leonardo Guerra Seràgnoli ha tratto da Alberto Moravia, e, in parte, anche per il premiatissimo Volevo nascondermi di Giorgio Diritti.

Insomma, uno sguardo attento al cinema italiano, non solo con i titoli più recenti, ma anche con restauri di film non lontanissimi nel tempo, eppure già nuovi classici, dei quali vedremo in prima assoluta i restauri: lo stracult Febbre da cavallo di Steno, presentato dal figlio e co-sceneggiatore Enrico Vanzina, Il toro di Carlo Mazzacurati interpretato da Diego Abatantuono, che speriamo di avere in Piazza Maggiore, Ferie d’agosto di Paolo Virzì, che sarà a Bologna, così come Nanni Moretti per La cosa e Gianni Amelio per Lamerica.

E poi gli omaggi ai giganti della nostra epoca d’oro: Giulietta Masina, nel centenario della nascita, con La strada e Ginger e Fred; Aldo Fabrizi, protagonista di Vita da cani della coppia Mario Monicelli-Steno, presentato da Enrico Brignano, che a Fabrizi a più volte dichiarato d’essersi ispirato; Ennio Morricone e le sue splendide colonne sonore: ne abbiamo scelta una, quella del Buono, il brutto, il cattivo.

La musica è protagonista con alcuni grandi eventi dal vivo assieme all’Orchestra e al Coro del Teatro Comunale di Bologna: il restauro del classicissimo Vampyr di Dreyer, in un’operazione di recupero della partitura originale da parte del maestro Timothy Brock; il restauro delle immagini realizzate dal bolognese Mario Fantin nella mitica impresa italiana che scalò, prima al mondo, la vetta del K2 nel 1954.

Serate, queste ultime, comprese tra il 20 al 27 luglio, quando Sotto le stelle del cinema intreccerà il programma serale del festival Il Cinema Ritrovato, la cui 35ª edizione, da tradizione in programma alla fine di giugno, è stata spostata in avanti di un mese.

Due manifestazioni, Sotto le stelle del cinema e Il Cinema Ritrovato, ideate e realizzate dalla Cineteca di Bologna, nell’ambito di Bologna Estate 2021, il cartellone di attività promosso e coordinato dal Comune di Bologna e dalla Città metropolitana di Bologna – Destinazione Turistica, rese possibili anche quest’anno grazie ai contributi istituzionali (Ministero della Cultura; Regione Emilia-Romagna – Assessorato alla Cultura; MEDIA Creative Europe), a quello della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, dei sostenitori Pathé, Gaumont e The Film Foundation, a cui si aggiungono il main sponsor Gruppo Hera, gli sponsor Eridania, Coop Alleanza 3.0, Legacoop Bologna, Gruppo CAMST, Lloyds Farmacia, BPER: Banca, Galletti Air Conditioning, Acantho, DoDo, Mare Termale Bolognese, Asterix, Aeroporto G. Marconi di Bologna, Trenitalia TPER, Alce Nero, NEIRAMI, Agribologna, Mielizia, PizzAltero, Confcommercio Ascom Città Metropolitana di Bologna, Ottica Garagnani, Selenella, Gruppo CIICAI, Abruzzese e Associati, MG Bologna – Stefanelli 1952, TPER, e le collaborazioni con Bologna Welcome, Teatro Comunale di Bologna, Università di Bologna, Istituto Giapponese di Cultura, Istituto Confucio Università di Bologna, Alliance Française, Cotabo, Publierre e le realtà che sostengono il progetto del Cinema Modernissimo della nuova sede dell’Archivio Film e del laboratorio di restauro L’Immagine Ritrovata all’ex parcheggio Giuriolo, come Confindustria Emilia, G.D, Bonfiglioli Riduttori, Pelliconi, Marchesini Group, Paola e Marino Golinelli per Fondazione Golinelli, Marposs, Manifatture Sigaro Toscano, IMA.

Inaugurazione

Inaugurazione con Matilda De Angelis e L’incredibile storia dell’Isola delle Rose

21 giugno

Inaugurazione lunedì 21 giugno con un astro nascente di casa nostra e già una carriera in ambito internazionale: Matilda De Angelis presenta L’incredibile storia dell’Isola delle Rose di Sydney Sibilia.

*

Scopri l’intero programma sul sito di Sotto le stelle del cinema e sul comunicato stampa.