Tutto Tarantino in Cineteca: si inizia il 10 e 11 settembre con ‘Le iene’ e ‘Pulp Fiction’

Appuntamenti
06/09/2021

 

Tutti i film di Quentin Tarantino, in ordine di uscita, su grande schermo e rigorosamente su pellicola: queste le premesse della rassegna Tarantino 9/10, che tra il 10 e il 30 settembre riproporrà in Cineteca tutte le opere del regista più influente, cinefilo e innovativo della sua generazione.

Primi appuntamenti venerdì 10 settembre con Le iene e sabato 11 con Pulp Fiction.

Venerdì 10 settembre al Cinema Lumière parte la rassegna Tarantino 9/10, che ripercorre la carriera di Quentin Tarantino riproponendo in ordine cronologico – e rigorosamente in pellicola – tutti e 9 i film da lui diretti nel corso degli anni, in attesa della misteriosa a già annunciata decima opera.

Sarà un’occasione per riscoprire con la magia del grande schermo film di culto e sequenze entrate di diritto nell’immaginario collettivo e nella storia del cinema. A partire dalla mitica scena di apertura al diner de Le iene, che apre la rassegna venerdì alle 20.30 (con replica domenica 12 alle 22.30), e dalla danza scatenata di John Travolta e Uma Thurman in Pulp Fiction (sabato 11 alle 22.30 e domenica alle 17.30).

Passare dalle spade di Kill Bill alla valigetta delle Iene, dalle piantagioni di Django Unchained alla neve di The Hateful Eight, dalla frammentaria follia di Pulp Fiction alla linearità di Jackie Brown è anche il modo migliore per ricordarci, dopo questo annus horribilis, della forza della proiezione cinematografica. Una forza talmente potente da cambiare la storia, anche quella con S maiuscola. Guardare il finale di Bastardi senza gloria per credere!

 


 

Venerdì 10 settembre, ore 20.30 | Domenica 12 settembre, ore 22.30
Tarantino 9/10. UNO
LE IENE
(Reservoir Dogs, USA/1992) di Quentin Tarantino (99′)

“Adoro i metalli contorti, i macchinari arrugginiti, le fabbriche abbandonate, i depositi distrutti”. Come per Enzo G. Castellari, principe delle serie B italiana e uno dei suoi numi tutelari, anche per Tarantino il capannone è il teatro ideale della resa dei conti fra i rapinatori in giacca nera e occhiali da sole, protagonisti del suo film d’esordio, ‘patrocinato’ da Monte Hellman in qualità di produttore esecutivo. Li osserviamo rapiti, nell’attesa che tutti ammazzino tutti, mentre nelle orecchie ci rimbomba il loro irresistibile vaniloquio. Pistole che s’incrociano come nei film di Hong Kong, dialoghi che irresistibilmente deragliano nel sofisma e nell’assurdo, prestiti sottili o sfacciati da un cinema forsennatamente amato, violenza tanta e vera (come poi mai più): nasce un autore, anche se in Italia ce ne accorgeremo solo dopo Pulp Fiction.
In collaborazione con DFI – Filmarkivet

ACQUISTA IL TUO BIGLIETTO

 


 

Sabato 11 settembre, ore 22.30 | Domenica 12 settembre, ore 17.30
Tarantino 9/10. DUE
PULP FICTION

(USA/1994) di Quentin Tarantino (154′)

Certe cose che avvennero a LA, conficcate una nell’altra da un beffardo montaggio, e che non avremmo più dimenticato. Un dinner-dance con Uma Thurman e John Travolta. Bruce Willis, pugile in fuga, salva il suo inseguitore da sodomia sadica e sgomma in moto con la fidanzatina. Una macchina in cui è esploso un cervello ripulita dall’aggiustatore Harvey ‘Wolf’ Keitel. Giulietta e Romeo preparano la rapina in un diner. “Un senso dell’umorismo matematico e freddo, che finisce per trasformare il sangue in ketchup, le traiettorie mortali dei proiettili in linee grafiche su una strip, le ferite aperte in magnifici fiori di carta. Tarantino scrive dialoghi che suonano del tutto naturali, ma che sono l’esatto contrario del naturalismo. E ha il coraggio di seguirli in un tempo quasi reale, di non lasciarli cadere come spunti affogati dall’azione. Il suo cinema, così, diventa surreale” (Emanuela Martini).

ACQUISTA IL TUO BIGLIETTO

keyboard_arrow_left keyboard_arrow_right