Tutto Tarkovskij alla Cineteca di Bologna

12/10/2021

Dal 13 al 24 ottobre al Cinema Lumière, la retrospettiva integrale dell’opera del maestro russo.

Tutto Tarkovskij alla Cineteca di Bologna: da mercoledì 13 ottobre, al Cinema Lumière (Piazzetta Pasolini) la retrospettiva integrale dei film del maestro russo. Una filmografia breve, folgorante. L’esordio, con il lacerante ritratto di un’infanzia annientata dalla guerra, lo portò subito alla ribalta internazionale. Da allora, solo capolavori: dall’arte sublime di Andrej Rublëv alla fantascienza cerebrale di Solaris, dal film dell’esilio, Nostalghia, al film-testamento, Sacrificio. Un cinema che sonda le profondità dello spirito, i labirinti della memoria, le epifanie del sacro. Un cinema che scolpisce il tempo attraverso la poesia.
Primo appuntamento domani, mercoledì 13 ottobre, alle ore 18.15, con una doppia proiezione: il cortometraggio Assassini del 1956, realizzato in seno alla celebre scuola di cinema VGIK, seguito dal mediometraggio di diploma, nel 1961, Il rullo compressore e il violino. In serata, alle ore 20, il documentario realizzato dal figlio del regista nel 2019, Andrej Tarkovskj. Il cinema come preghiera. Si prosegue venerdì 15 ottobre, alle ore 18 (replica mercoledì 20 ottobre, ore 22) con L’infanzia di Ivan, seguito alle ore 20 da Andrej Rublëv.

La retrospettiva prosegue fino al 24 ottobre.

Gallery

keyboard_arrow_left keyboard_arrow_right