H 10.30
Giovedì
31 Dic 2020

AUGURI MR. LINEA! 100 anni di CAVA | Selezione di cortometraggi

(Italia) di Osvaldo Cavandoli (45')
Cinema Lumière in streaming
#iorestoinSALA

Animatore, illustratore, regista, Osvaldo Cavandoli, in arte Cava, è stato uno dei principali protagonisti e innovatori del mondo dell’animazione italiana. Festeggiamo il suo centenario con una speciale rassegna che ne ripercorre l’intera carriera, dai rari cortometraggi in puppet animation alla grande invenzione del personaggio La linea, amatissima da grandi e piccini di ogni generazione. 

A far strada in questo viaggio alla scoperta del Cava sarà una guida d’eccezione: Sergio Cavandoli, figlio del grande artista, introdurrà il programma e racconterà, dal suo privilegiato punto di vista, la carriera del padre. 

 

Osvaldo Cavandoli

Sono un artigiano del fotogramma,un artigiano-artista. Lavoro con tutto,dalla testa alle mani, facendo vivere ciò che prima non c’era.

Osvaldo Cavandoli

 

Appassionato fin da piccolo di fumetti, cominciò a collaborare sul finire degli anni Quaranta con i fratelli Pagot, contribuendo alla realizzazione del primo lungometraggio italiano a disegni animati,

I fratelli Dinamite  (1947). Il suo talento poliedrico non tardò a manifestarsi e solo pochi anni dopo nacque Pupilandia, casa di produzione fondata insieme all'amico Ugo Moroni. Furono gli anni delle sperimentazioni in puppet animation e dei film pubblicitari come Bill il Pistolero e Cappuccetto Rosso.

La consacrazione arrivò nel 1972, quando per un carosello pubblicitario della Lagostina, ideò il celebre omino plasmato a partire da un semplice tratto di matita bianca: La Linea. Lo stile grafico essenziale, la travolgente comicità e il caratteristico tono borbottante espresso in un incomprensibile quanto universale grammelot garantirono al personaggio una straordinaria popolarità che non tardò a valicare i confini nazionali. Affrancatasi dal mondo pubblicitario, La Linea divenne una serie televisiva autonoma.

Animazione. Dai 3 anni 

Lingua
Lingua: italiano