ECCE BOMBO

(Italia/1977) di Nanni Moretti (103')

Mitologia della generazione che “aspettava il sorgere del sole dalla parte sbagliata” (il Mereghetti). L’opera seconda di Moretti inaugura la maturità di un autore che restando incollato a se stesso trova la giusta distanza per fissare lo spirito d’un tempo travagliato. Percepito subito come film importante, accende gli animi: Fofi lo accusa di “rimestare il già detto e già visto” della commedia all’italiana (“Che I pugni in tasca e il ’68 siano passati invano?”), Silvestri dal “Manifesto” ribatte che “è uno sguardo morale e spietato contro tutto ciò che fa la gente stupida, incapace di pensare”. Lessico e spirito dei tempi, appunto. Che il film di Moretti avrebbe superato, per entrare nella storia del miglior cinema italiano. (pcris)