H 17.30
Giovedì
19 Mag 2022

Fascista

(Italia/1974) di Nico Naldini (109')
Festival Pasolini. Cap. 5: Non esiste la fine

“Un film bellissimo e pericoloso”, così Pasolini definì il primo e unico lungometraggio del cugino Nico Naldini, poeta e scrittore. Basato sul montaggio di brani dei cinegiornali Luce, dalla Marcia su Roma all’entrata in guerra, con il commento di Giorgio Bassani, Fascista privilegia il rapporto “ritagliato e mistificato, ridicolo, bieco” fra Mussolini e i suoi sudditi osannanti, sottolineando l’importanza dello stile oratorio del Duce nel suo rapporto con le masse.
Copia proveniente da CSC – Cineteca nazionale

Lingua
Lingua: italiano