Il gusto del sakè

(Sanma no aji, Giappone/1962) di Yasujiro Ozu (113')

L’ultimo film di Ozu è un’elegia del tempo che scorre, imperniato ancora sul tema del matrimonio. Ritroviamo nel film il trio di amici di mezza età che adorano prendersi in giro in divertenti schermaglie. “Quello che si vede e quello che non si vede, quello che si dice e quello che è superfluo dire, obbedisce non a esigenze di sceneggiatura, ma agli imperativi, diciamo, ritmici di una certa armonia che Ozu stabilisce tra il tempo e lo spazio” (Jean-Claude Biette).