Il mostro della cripta

(Italia/2021) di Daniele Misischia (116')

1988. Un ragazzo patito di fumetti scopre che il suo albo preferito ha strane risonanze coi fatti di sangue che terrorizzano il paese in cui vive e s’improvvisa indagatore dell’incubo col suo strampalato gruppo d’amici. Dopo The End? L’inferno fuori, Misischia torna al genere con un thriller-horror che vira verso il comico. Espliciti gli ammiccamenti cinefili, a partire dalla Bobbio di Bellocchio calata in un’insolita atmosfera tra il fantastico teen alla Stranger Things e l’orrore artigianale d’antan (gli effetti speciali sono di Sergio Stivaletti). Produttori e cosceneggiatori, i Manetti Bros.

“È al 100% una horror comedy. Abbiamo spinto l’acceleratore sul gore e sullo splatter, ma anche sul divertimento e sulla commedia. Si tratta di un film sull’importanza della fantasia e sulla bellezza del raccontare storie avvincenti”. (Daniele Misischia)