H 22.00
Venerdì
01 Ott 2021

Charlotte et son Jules

(Francia/1958) di Jean-Luc Godard (13')

Lo spione

(Le Doulos, Francia-Italia/1962) di Jean-Pierre Melville (108')
Bébel e Seberg
Charlotte et son Jules
(Francia/1958) di Jean-Luc Godard (13')
keyboard_arrow_down

Omaggio a Cocteau, è una divertita variante di Le Bel indifférent con i ruoli invertiti: è Belmondo
(doppiato da Godard) a lanciarsi in un monologo per trattenere la bella Anne Colette, ritornata da
lui soltanto per riprendersi lo spazzolino da denti.

Lo spione
(Le Doulos, Francia-Italia/1962) di Jean-Pierre Melville (108')
keyboard_arrow_down

Tratto dal romanzo di Pierre Lesou, un film che Melville accetta di girare per togliere dagli impicci il produttore Beauregard, che rischia il fallimento.
Con i suoi fuorilegge, informatori, le indagini della polizia, i traditori, le trappole, gli alibi, il film è un omaggio al cinema americano: “Senza i sessantatré registi americani che hanno ‘inventato’ il cinema sonoro d’anteguerra, non avrei mai fatto Lo spione”. Né avrebbe potuto farlo senza il poderoso cast francese che dà corpo alla sua personale visione del noir: tra Serge Reggiani, Michele Piccoli e Jean Desailly, Belmondo ha il ruolo del titolo (e il primo nome in cartellone), giovane gangster che potrebbe essere lo spione oppure no, ma che dall’ingovernabile ambiguità del mondo (e dell’underworld parigino) sarà comunque stritolato.

Lingua
Versione originale con sottotitoli in italiano
Lingua: francese
Rassegne