H 15.00
Mercoledì
22 Set 2021

Lucus a lucendo. A proposito di Carlo Levi

(Italia/2019) di Enrico Masi e Alessandra Lancellotti (78')
Uno sguardo al documentario

Incontro con Enrico Masi, Alessandra Lancellotti, Stefano Levi Della Torre e Carlo Ginzburg

Con l’espressione “Lucus a non lucendo” (bosco della non luce), Carlo Levi descrive il paesaggio conosciuto durante il suo confino in Basilicata. A distanza di due generazioni, Stefano Levi Della Torre intraprende un viaggio nei luoghi della vita pubblica di Carlo. I compagni di viaggio sono Carlo Ginzburg e Alessandra Lancellotti, che incarna un nuovo discepolo, ruolo che Stefano aveva ricoperto con Carlo. Il documentario è un confronto dialettico che alterna il paesaggio pittorico a quello memoriale, per divenire opera a sé stante in cui uno dei capolavori dell’antropologia italiana, Cristo si è fermato a Eboli, trova una nuova traduzione cinematografica. “La presenza di Carlo Levi è così vasta che diventa per noi immanente, una malattia positiva di conoscenza, di paura e desiderio nei confronti del mondo, di critica e contemplazione delle sue ‘divergenze specchianti’” (Enrico Masi).

 

LOGLINE
Tra il sud dell’Italia e il nord della Francia, Stefano Levi Della Torre raccoglie le tracce dell’eredità pittorica, letteraria e politica del mentore Carlo Levi.

SINOSSI UFFICIALE
Lucus a Lucendo. A Proposito di Carlo Levi racconta l’attualità di uno degli intellettuali più influenti del XX secolo. Corpo e voce narrante del film è Stefano Levi Della Torre, pittore e nipote di Carlo, impegnato nella ricerca di un soggetto per la sua tela bianca che possa racchiudere i simboli dell’impegno politico e artistico di Levi. Una ricerca che lo porta tra la Liguria, il Piemonte, Milano, Firenze, Roma, la Lucania, la Bretagna e Parigi in un viaggio fisico e interiore nell’universo leviano. Il documentario attraversa gli anni più sensibili del Novecento italiano, stagione che Carlo ha vissuto e raccontato con la propria arte.
Scrittore mondialmente noto per il capolavoro Cristo si è fermato a Eboli, pittore, medico, uomo politico condannato al confino, antropologo e poeta per vocazione. Il film segue le sue diverse tensioni e torna a far sentire una voce attuale e più che originale, unica. 

Lingua
Lingua: italiano