Rosa Pietra Stella

(Italia/2020) di Marcello Sannino (94')

Carmela ha trent’anni, bella e indomita come un’amazzone, cerca di trovare da sola il modo per tirare avanti, giorno per giorno, con mille lavori precari, finchè non le capita l’occasione di fare affari con gli immigrati che popolano il dedalo di vicoli del centro antico di Napoli. Un girone infernale in cui pur di avere un permesso di soggiorno si è disposti a pagare per lavorare. Carmela ha una figlia di undici anni, Maria. Vivono insieme ad Anna, sua madre, a Portici, una cittadina sul mare nell’immediata provincia di Napoli. Il loro rapporto non è facile: Anna avrebbe voluto una vita più semplice e regolare per la figlia che invece sta commettendo i suoi stessi errori. Carmela, dal canto suo, è stata una sorella più che una madre per Maria che irrimediabilmente ne soffre ed è da tempo monitorata dai servizi sociali. Per Carmela è tempo ormai di
assumersi le responsabilità di madre.