Selezione da Visioni Italiane #1

Il posto della felicità
(Italia/2019) di Aliosha Massine (15')
keyboard_arrow_down

C’è lo zampino di un grande outsider come Marcello Fonte, il ‘canaro’ di Dogman, produttore di questo intreccio di storie ai margini: margini metaforici della società e margini reali di una città, che schiudono invece l’orizzonte di una campagna dove si incontreranno due giovani, una ragazza italiana e un immigrato clandestino.

Menzione Speciale

Cento metri quadri
(Italia/2018) di Giulia Di Battista (13')
keyboard_arrow_down

I cento metri quadri sono quelli del carcere di Joanna. In realtà il carcere è la casa di Agnese, l’anziana donna di cui si prende cura, a sua volta ‘chiusa’ in una cella ancora più asfissiante: quella di un corpo ormai privo anche della parola. I ricordi di Agnese e le speranze di Joanna convivono con loro, in cento metri quadri.

Le mosche
(Italia/2020) di Edgardo Pistone (15')
keyboard_arrow_down

Quattro adolescenti passano le giornate cercando un modo per riempire il vuoto. Presto gli scherzi fatti a un ‘freak’ del loro quartiere si trasformano in tragedia.

Accamòra
(Italia/2020) di Emanuela Muzzupappa (11')
keyboard_arrow_down

Il rito della raccolta dei fichi rappresenta un punto saldo nella vita di Antonio. Anche quest’anno, con il fratello maggiore, deve portarla a termine, ma giunta la fine della giornata scopre che quella non è una volta come le altre.

Menzione speciale

Sufficiente
(Italia/2019) di Maddalena Stornaiuolo e Antonio Ruocco (9')
keyboard_arrow_down

Il film ci porta a Scampia, in una scuola media dove può capitare di trovarsi a quindici anni e un esame di terza media ancora da fare. Ma il nostro protagonista saprà stupire la commissione e scardinarne i pregiudizi.

Premio Young for Young

Albert lo zombie
(Italia/2019) di Paolo Rollo (5')
keyboard_arrow_down

Una casa isolata in montagna, solo con la nonna. Il piccolo Albert cresce solo e chiuso come un riccio. Ma sotto sotto cova un sogno… che forse è un incubo: diventare uno zombie e terrorizzare quelli del villaggio vicino.