Tori e Lokita

(Tori et Lokita, Francia/2022) di Luc Dardenne e Jean-Pierre Dardenne (88')
Prima Visione
keyboard_arrow_left keyboard_arrow_right

L’ultimo tassello di una filmografia, quella dei fratelli Dardenne, precisa e coerente nel rappresentare chi vive ai margini delle società occidentali, in particolare gli immigrati e, come nel precedente L’età giovane, i minori. Tori e Lokita sono due fratelli ‘per scelta’, un bambino e una ragazza africani approdati in Belgio, dove tentano di sopravvivere tra la sopraffazione disumana della criminalità e la cecità ottusa delle istituzioni. Un racconto teso, essenziale e umanissimo, che resta incollato alla realtà e ai corpi dei due protagonisti, inseguiti nelle corse, fughe, salite e discese che scandiscono la loro odissea.

Premio del 75° anniversario a Cannes.