H 16.00
Domenica
31 Ott 2021

Trenodìa

(Italia/2020) di Giulio Boato e Lorenzo Danesin (27')
Visioni Italiane. Evento speciale

Da un progetto di Mariangela e Vinicio Capossela

L’antichissima pratica della trenodìa (pianto rituale) era comune nel Sud Italia sino a pochi anni fa. Dedicata non solo alla morte, ma a diverse crisi sociali, aveva funzione riparatrice e rigeneratrice della comunità. Nel 2019, i fratelli Mariangela e Vinicio Capossela propongono un’attualizzazione di questa pratica allargandola al concetto più vasto di morte culturale, e mettendo in scena per 10 giorni una performance d’arte pubblica itinerante, con la partecipazione attiva degli abitanti di 8 paesi e 3 regioni. Tra pittura, musica e rito, il film racconta poeticamente lo svolgersi delle processioni tra paesaggi senza tempo, dalla costa della Calabria ai Sassi di Matera.

Incontro con Giulio Boato, Lorenzo Danesin, Mariangela e Vinicio Capossela.


Dopo la proiezione, all’uscita, il pubblico potrà partecipare a un corteo guidato dal trenodòs Andrea Tartaglia presso il Giardino del Cavaticcio. L’esperienza live di Trenodìa e della sua restituzione cinematografica, tra azione, visione e documentazione, saranno al centro della successiva conversazione, alle ore 17.30, nella Biblioteca Renzo Renzi, dal titolo Avant et après l’image, a cura di Francesca Comisso (a.titolo) con lo storico e critico d’arte Francesco Bernardelli, Mariangela e Vinicio Capossela, Giulio Boato e Lorenzo Danesin.
In collaborazione con MAMbo e a.titolo di Torino

Lingua
Lingua: italiano
Festival