Rassegne di Cineteca

Scrivo questa introduzione al nostro programma di ottobre ancora fresco della visione di Tenet. Un film molto atteso, per tante ragioni. Perché è l’opera di uno dei cineasti più audaci e più contemporanei, perché lo abbiamo proposto e lo proponiamo nell’esigente bellezza della pellicola e del 70mm. Ma soprattutto perché è il ‘grande’ film che serviva per condurci, con la sua pura forza propulsiva, fuori da lunghi mesi in cui le sale sono state buie, e la nostra vita di spettatori (tra le tante altre emergenze d’un tempo drammatico) è stata compromessa e sradicata. Bene, Tenet è un film che ci riporta al cinema, nel senso più vero. Che ci insegna di nuovo a fare gli spettatori.

In evidenza

Festival