Il Premio Gianandrea Mutti – Il cinema migrante, promosso da Fondazione Cineteca di Bologna, Associazione Amici di Giana, Archivio delle Memorie Migranti (AMM) e Fondazione Pianoterra Onlus, giunge alla sua 13a edizione e assegna, come ogni anno, 18.000 Euro al miglior progetto cinematografico ispirato a una visione partecipata e dinamica della cultura contemporanea.
Quest’anno vengono premiati i vincitori eletti dalla giuria composta da Gian Luca Farinelli (Cineteca di Bologna), Laura Traversi e Giampiero Judica (Associazione Amici di Giana), Alessandro Triulzi (Archivio Memorie Migranti) e Amedeo Siragusa (Fondazione Pianoterra Onlus).

Rivolto ad autori migranti stranieri e italiani, originari di Asia, Africa, Europa orientale, Balcani, Vicino e Medio Oriente, Centro e Sud America residenti nel territorio italiano da almeno un anno, il premio supporta la realizzazione di produzioni cinematografiche che dimostrino uno sguardo profondo e originale sulla migrazione e sull’inclusione sociale. È un’iniziativa unica nel suo genere in Italia poiché facilita l’accesso ai fondi per le produzioni cinematografiche di cineasti migranti che faticano a finanziare le proprie opere in quanto non supportati da politiche culturali volte a incoraggiarne le produzioni.
L’Associazione Amici di Giana nasce nel 2008, in memoria di Gianandrea Mutti, bolognese animato da una passione totalizzante per il cinema. La sua prematura scomparsa ha suscitato nei suoi amici più cari il desiderio di ricordarlo tramite l’istituzione e la promozione di un premio cinematografico a lui intitolato.
L’Archivio delle Memorie Migranti è nato nel 2008 all’interno del progetto Confini sostenuto dalla Fondazione lettera27 presso l’Associazione Asinitas. Raccoglie un gruppo di autori, ricercatori, registi, operatori di terreno, migranti e non, impegnati nel tentativo di tenere traccia dei processi migratori in corso, attraverso l’inserimento di memorie ‘altre’ nel patrimonio collettivo della memoria nazionale e transnazionale.
La Fondazione Pianoterra Onlus nasce nel 2013 dall’esperienza dell’omonima associazione allo scopo di contrastare la povertà e la diseguaglianza sociale attraverso la promozione di progetti culturali rivolti a persone che vivono in contesti marginali.

Per informazioni sul Premio Gianandrea Mutti: laura.berrini@cinteca.bologna.it

 

Premio Gianandrea Mutti 2020

NEL BLU (Italia/2021) di Mounir Derbal (15′)

NEWS: Premio Gianandrea Mutti 2021

Lo storico premio di 18mila euro rivolto alle registe e ai registi migranti attivi in Italia  va alla regista e illustratrice Valeria Weerasinghe, originaria dello Sri Lanka.
La proclamazione venerdì 29 ottobre, alle ore 19.30 al Cinema Lumière, in occasione della proiezione del film Il legionario, esordio al lungometraggio di Hleb Papou, miglior regista emergente all’ultimo Festival di Locarno e già vincitore del Premio Mutti nel 2017.